Introducing

«Tre tipi di azione che nell’ottocento erano ben distinte – lavoro politica arte – ora si sono integrate in una stessa attitudine e sono centrali in ogni processo produttivo. Per lavorare, fare politica, produrre immaginario oggi servono competenze ibride. Questo significa che siamo tutti lavoratori-artisti-attivisti ma significa anche che le figure del militante e dell’artista sono superate e che tali competenze si formano in uno spazio comune che è la sfera dell’intelletto collettivo» .

Matteo Pasquinelli, Macchine radicali contro il tecnoimpero